L’affido è un grande gesto di solidarietà ed accoglienza: si tratta di accogliere, per un periodo di tempo limitato, uno o più minori nella propria casa, e di fornire accoglienza, affetto, comprensione… proprio come un genitore naturale!

Ma la famiglia naturale non sparisce dalla vita del minore, e viene incontrata periodicamente , secondo le indicazioni del Tribunale dei Minori e dei servizi sociali competenti.

Il decreto di affido viene infatti stabilito dal Tribunale dei minori, che determina anche i diritti-doveri degli affidatari, i tempi, le frequenze di incontro…

Possiamo dire che l’affido è un complesso ma bellissimo gioco in cui entrano in scena 5 attori:

  • il minore
  • la famiglia naturale
  • la famiglia affidataria
  • i servizi sociali
  • il Tribunale dei Minori

Il ruolo del CFA è quello di facilitare e rendere più semplice e spedito questa compessa rete di relazioni, di compiti, di incontri, di aspettative, di ruoli…